VOLETE CONTATTARCI

VENITE PER UN INCONTRO

Associazione di produzione Cinematografica   

6 bis rue Colmet Lepinay –  93100 MONTREUIL

Tel. +33 1 41 63 93 88 / Cell. +33 6 61 57 60 34  

equipetechnique.cinevie@gmail.com

Sfondo Verde : Riprese sfondo verde - Riprese sfondo verde per video

  

 

 

RIPRESE SFONDO VERDE

Riprese sfondo verde e incrustazione :

Ricorrere allo sfondo verde permette di fare delle economie non négligiabili in termini di decoro, questa tecnica é anche molto utilizzata nella realizzazione  in 3D o in animazione.

Noi abbiamo 10 anni di pratica in questa complessa disciplina che necessita tecnicità e precisione.

 

Qualche spiegazione sulle riprese in sfondo verde e la tecnica d’incrustazione:

Riprese sfondo verde e incrustazione

Un personnaggio davanti uno sfondo blu ed il risultato finale dopo incrustazione.

L’incrustazione é una tecnica d’effetti speciali nel dominio del cinema e della foto. Questa tecnica consiste a integrare in una stessa immagine grazie ad un programma, degli oggetti filmati separatamente o degli oggetti 3D da un computer.

Riprese in sfondo verde , incrustazione e post produzione : La Tecnica

Con un “film chimico” (film in pellicola), la procedura si svolge nel modo seguente :

  1. filmiamo separatamente un oggetto su sfondo blu/verde (blue/green screen) e un decoro ;
  2. a partire dell’imagine dell’oggetto, trasformiamo il blu dello sfondo in una maschera nera (chroma key, abbiamo cosi’ la silhouette dell’ oggetto in trasparente sullo sfondo nero), dunque, una maschera complementare ( abbiamo cosi’ la silhouette dell’oggetto in nero sullo sfondo trasparente, tecniche dette di « cache/contre-cache ») ;
  3. la prima maschera é applicata all’ oggetto (abbimo dunque l’oggetto sullo sfondo nero), la seconda é applicata al decoro ( abbiamo dunque la silhouette dell ‘oggetto in nero sul decoro) ;
  4. le immagini mascherate sono messe in alternanza decoro/oggetto su una pellicola ;
  5. questa pellicola é utilizzata per stampare il negativo ; due immagini successive (dunque il decoro senza l’oggetto e l’oggetto senza il decoro) stampano la stessa immagine del negativo.

Studio televisivo in tecnica d’incrustazione « green screen ».

In video, alla televisione e per le realizzazioni cinematografiche riprese in numerico, l’incrustazione puo’ essere fatta in diretto o in post-produzione in montaggio. Tutte le parti blu dell’ immagine sono utilizzate per creare un segnale di découpe ( taglio ) : quello che é blu o verde a un valore pari a 1, e quello che non é ne verde ne blu ha un valore pari a 0. Cosi’ possiamo visualizzare il segnale di taglio che sarà bianco e nero ; quello hce é nero sarà incrustato, quello che é bianco no. Possiamo cosi’ invertire un’ incrustazione.
Il valore 1 o il 0 non sono assoluti in video numerico. Il segnale di taglio puo’ prendere dei valori compresi tra 1 e 0, che permette di avere una scala di grigi sul segnale di taglio indica a quel tasso il segnale di riempimento sarà incrustato. Cosi’, possiamo recuperare un ombra sull’ immagine finale, alla maniera d’un lumakey.
[pas clair] Il blu e il verde sono utilizzati perché questi colori sono poco presenti nella pelle umana.

Uno studio fotografica in chromakey a Ouagadougou.

Il blu é apprezzato in cinema, questo colore si avvicina del colore complementare de la carne, dunque il contrasto della cromatura é ottimale. Tuttavia con il video numerico, il verde é sempre più utilizzato perché questo é il colore primario più luminoso in video, e disporrà dunque di un miglior contrasto in termini di luminescenza con l’oggetto a incrustare (a causa del codaggio YUV, il verde é direttamente riportato alla brillanza)

Se l’oggetto o il personaggio portano del trucco o dei costumi blu, la parte diventa « invisibile ». Questo tipo d’effetto per la télévision é stato molto utilizzato da Jean-Christophe Averty.

I bordi dell’oggeto filmato su sfondo blu danno a volte problemi, notamente nel caso dei capelli, abbiamo allora un artefatto chiamato « macchia blu » (blue spill).